-----------------------------------

Acquista i software ArcGIS tramite Studio A&T srl, rivenditore autorizzato dei prodotti Esri.

I migliori software GIS, il miglior supporto tecnico!

I migliori software GIS, il miglior supporto tecnico!
Azienda operante nel settore GIS dal 2001, specializzata nell’utilizzo della tecnologia ArcGIS e aderente al programma Esri Partner Network (EPN) di Esri Inc.

-----------------------------------



mercoledì 14 aprile 2010

Non c'è due senza tre: i raster del PCN scaricabili con i servizi WCS.

Revisioni e note:


- 13 aprile 2012: ATTENZIONE!
Nel mese scorso il PCN ha modificato le specifiche WCS, passando dalla versione 1.0.0 alla 1.1.2. Inoltre, con l'occasione, ha impostato diversamente nomi e caratteristiche dei servizi. In poche parole, questo articolo deve essere aggiornato... ma non ho tempo!!!
In attesa di farlo, ho inserito nell'articolo anche la stringa corretta, evidenziata in GIALLO.
Trovate ulteriori dettagli su questa soluzione speditiva - ma funzionante! - nel commento che ho inserito oggi in coda all'articolo (...in fondo, in fondo... 61° posizione!). Vi anticipo però che a me funziona SOLO utilizzando FIREFOX. 

 - 9 febbraio 2011:  leggendo i numerosi commenti collegati a questo post e nella speranza di evitare gli errori più comuni, ho ritenuto opportuno rivedere alcuni passaggi dell'articolo originale.  Come sempre vi invito a leggere i commenti di coda, vi assicuro che sono ricchi di informazioni e consigli tecnici!



Cari utenti ArcGIS,
dopo aver parlato di servizi WMS (Web Map Service) e WFS (Web Feature Service), tocca ora ai servizi WCS (Web Coverage Service), la modalità scelta dal PCN (Portale Cartografico Nazionale) per distribuire dati in formato raster.

Un esempio?
Il DTM (o DEM) - acronimo di Digital Terrain Model - grazie al quale ho ottenuto l'immagine qui sotto: un'affascinante veduta in 3D dell'isola d'Elba ottenuta tramite ArcScene (voglia di mare???).


Se ben ricordate avevo già parlato di WCS, più precisamente in un passaggio inserito nell'articolo del 21 gennaio scorso :
"....un rapidissimo accenno ai servizi WCS (Web Coverage Service) che, in pratica, sono complementari ai WFS. Sono infatti utilizzati per distribuire dati di tipo raster: celle (GRID) più i relativi attributi.
Si pensi ad esempio ad un DTM (Modello Digitale del Terreno) e all'associazione tra ogni cella e il corrispondente valore di quota.


Se volete approfondire anche questo argomento, vi consiglio la lettura, sempre su Wikipedia, della seguente pagina: http://it.wikipedia.org/wiki/Web_Coverage_Service "

Diciamo subito che mentre i servizi WMS sono ormai molto diffusi e i WFS vanno lentamente affermandosi, i servizi WCS sono ancora rarissimi.
In Italia, ad esempio, mi risulta che li esponga solo il Portale Cartografico Nazionale.

Chiariamo anche, onde evitare false speranze, che tra i servizi WCS del PCN non sono comprese le ortofoto che, almeno fino ad oggi, sono esposte solo come servizi WMS.
Vi segnalo però che su questo argomento, qualche tempo fa, avevamo aperto una discussione che trovate nello "spazio libero" a fondo pagina, ecco i passaggi chiave:

"...solo un servizio WCS (Web Coverage Service) ti consentirebbe di scaricare il dato raster originale, esattamente come avviene per i dati vettoriali quando si utilizza un servizio WFS.
Ma il PCN, almeno per ora, non espone le ortofoto come WCS...
In effetti, visto che le ortofoto sono - per definizione - dati "statici", non sarebbe male poterle scaricare, se non altro per minimizzare i tempi di attesa dovuti al collegamento internet...
Se ti serve una zona limitata puoi tentare però un "accrocchio": massimizza l'area del tuo schermo e opera uno zoom adeguato al tuo utilizzo, accedi poi al menu "file" e clicca su "export map", scegli il formato jpg, imposta una risoluzione adatta al tuo caso e metti il flag nella casella "write world file".
Otterrai così un'immagine georeferenziata corrispondente all'area visibile a monitor... dopo qualche prova, finalizzata a trovare la risoluzione più adatta ai tuoi scopi, sono certo che otterrai il risultato voluto.
Se ti servisse un'area più estesa, dovrai ripetere l'operazione spostando il centramento della mappa. Produrrai così una serie di immagini, identiche per caratteristiche, che potrai visualizzare assieme oppure - meglio ancora - mosaicare in un raster catalog o in raster dataset.
Ovviamente ci vuole più tempo e fatica, ma se l'area è poco estesa..."

In realtà l'idea di scrivere un post sui servizi WCS è nata mentre stavo preparando il primo articolo dedicato ai servizi WFS.
Infatti, sulla scia dell'entusiasmo, avevo provato a scaricare dal PCN anche i raster esposti come servizi WCS ma, ahimè, con risultati poco soddisfacenti.
Dopo alcuni tentativi infruttuosi decisi di confrontarmi con Marco, un sostenitore del blog che sapevo impegnato nella stessa operazione. Ecco il nostro fraseggio:

"Ciao Marco,
volevo chiederti se nella tua euforia dei giorni scorsi hai scaricato anche qualche dato esposto con i servizi WCS.
Ieri ho provato con alcuni servizi, in particolare DTM 20, 40 e 75m, ma il risultato mi ha molto sorpreso: infatti sono sempre raster di 512x512 celle (quindi troppo "piccoli" per essere corretti) e privi di qualsiasi significato.
Inutile dire che mi aspettavo di scaricare lo stesso dato che alimenta i corrispondenti servizi WMS...
Tu hai avuto lo stesso risultato?"

"Ciao Paolo,
... ho fatto dei tentativi con il servizio WCS del PCN, in particolare ho provato a scaricare il DTM 20 mt. Riesco a scaricarlo ma quando vado a fare il preview, il dato mi appare come un rettangolo nero sia per il DTM fuso 32 che per quello fuso 33.
Se poi vado a vedere le properties in effetti il raster risulta costituito da 512 righe e 512 colonne, così come è sucesso a te. Anche tu vedi un rettangolo nero come me?"

In realtà, applicando un'opportuna simbologia, il rettangolo nero si trasfoma nell'immagine qui sotto che, a questa scala, potrebbe sembrare corretta:


L'immagine che segue, mostra però i limiti del dato raster appena scaricato: non ci crederete ma quella qui sotto è proprio l'isola d'Elba, peccato che ogni pixel misuri oltre 2Km di lato...


Dopo ulteriori tentativi mi sono quindi convinto che i servizi WCS del PCN sono poco "graditi", almeno per ora, al nostro beneamato ArcView (quindi anche ad ArcEditor ed ArcInfo).
La mail che ho ricevuto ad inizio febbraio da Roberto - altro sostenitore del blog - ha confermato i miei sospetti:
"Da quanto ho capito io hanno pubblicato i servizi WCS rispettando la lettera del protocollo WCS, cosa che però li rende al momento inutilizzabili con ArcGIS (funzionano invece con il nostro software) : Warning: "A selcted item could not be added to the map. Failed to open raster dataset."
Ho segnalato la cosa allo staff del PCN che mi ha risposto il 15 febbraio scorso: "Stiamo, comunque, provvedendo a verficare, tramite test, cosa debba essere modificato nei nostri servizi Wcs affinchè siano fruibile con ArcGis (9.3.1). Sarà nostra premura contattarla quando ne avremo verificato la compatibilità."

Precisando che Roberto faceva riferimento ad AdbToolbox - software liberamente scaricabile proprio dal PCN - ho tentato di installare questo prodotto per verificare se i servizi WCS fossero realmente fruibili.
Purtroppo sul mio notebook - sistema operativo Windows Vista - la procedura di installazione va subito in errore, impedendomi così di effettuare il test...

Questa ennesima delusione mi ha condotto però sulla strada più corretta: definire una "chiamata" WCS rigorosamente in linea con le specifiche di questo standard.
Un approccio diverso che, nel vero spirito degli standards OGC e del concetto di interoperabilità, fosse totalmente indipendente da qualsiasi tecnologia software.
Ho quindi scaricato le specifiche WCS versione 1.0.0 (la stessa attualmente implementata dal PCN) e letto attentamente il documento, giungendo così da "una" soluzione del problema.

Passiamo quindi alla fase operativa scegliendo come dato di riferimento il DTM con maglia 20 metri  (sicuramente uno dei tematismi più interessanti pubblicati dal PCN) nella "versione" restituita in coordinate UTM WGS84 e, nello specifico, relativa al fuso 32 Nord.

Il primo passo è conoscere, con maggior dettaglio, le modalità con le quali viene pubblicato questo strato informativo.
A questo scopo le specifiche WCS prevedono l'istruzione describecoverage il cui compito, come facilmente intuibile, è quello di restituire informazioni descrittive del dato.
Nel caso specifico mi sono collegato alla pagina del PCN che elenca tutte le risorse WCS disponibili, cliccando poi sul link capabilities relativo allo strato di mio interesse. Modificando l'ultima parte della URL, ovvero sostituendo getcapabilities con describecoverage, si ottiene la stringa qui sotto:
http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_32.map&service=wcs&version=1.0.0&request=describecoverage

Cliccandovi sopra potrete visualizzare una pagina XML che, come anticipato, vi elenca una serie di caratteristiche descrittive della "coverage" DTM20: nome, sistema di riferimento, formato di restituzione, metodo di interpolazione, ecc...
In particolare vi faccio notare come il raster che andremo a scaricare verrà generato in formato GeoTiff.

Premesso che le informazioni appena ottenute forniscono tutti gli elementi necessari per impostare correttamente l'istruzione getcoverage, riporto qui sotto la stringa completa che mi ha permesso il download della parte di DTM20m relativa all'isola d'Elba:

ATTENZIONE:
a seguito delle modifiche apportate dal PCN nel mese di marzo 2012, la stringa precedente NON è più utilizzabile.
La stringa corretta (anche se a  me funziona solo con FIREFOX) è:
http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/dtm_20m.map&service=WCS&version=1.1.2&request=GetCoverage&Identifier=EL.DTM.20M&BoundingBox=42.69,10.08,42.89,10.48,urn:ogc:def:crs:EPSG::4326&format=image/tiff
In attesa di aggiornare tutto l'articolo (forse...), vi rimando al commento che ho lasciato oggi (13 aprile 2012) in coda a questo post.

Ulteriore nota del 12/10/2015 - Nonostante la richiesta qui sopra sia formalmente corretta, in questi giorni restituisce un misero riquadro nero, privo di qualsiasi dato di elevazione...
Ipotizzando qualche problema nel servizio (quindi lato PCN), vi rimando alla risposte che ho dato a Geomarty in coda al commento inserito in data 8/10/2015 (in sintesi: il servizio sembra funzionare solo in alcune zone).
Si attendono, ovviamente, indicazioni utili a risolvere il problema.

Cliccando direttamente sul mio link - operazione che equivale a lanciare la richiesta WCS direttamente dal vostro browser - otterrete il download dell'immagine GeoTiff che, applicando un'opportuna simbologia, produce il risultato qui sotto.

Attenzione: nel mio caso - ovvero utilizzando Internet Explorer 8 - il file scaricato viene denominato "mapserv[1].tif" e salvato in un cartella temporanea.
Nei commenti all'articolo (leggeteli sempre!), Stefano segnala che Firefox produce invece un file "mapserver.exe", strano ma vero! Comunque basta modificare l'estensione in .tif per rendere subito consultabile il raster...

Ribadisco il concetto: in questo momento NON sto utilizzando ArcCatalog o ArcMap, mi limito a "lanciare" la richiesta direttamente dal browser (nel mio caso Internet Explorer 8).



Attenzione poi alla simbologia da applicare ai dati: il file scaricato presenta infatti una "striscia" di pixels, fortunatamente in mare aperto, con un valore di quota di oltre 32.000 metri!
Anomalia che però va rimossa dalla simbologia per evitare che il territorio appaia troppo "pianeggiante" (intendo visivamente).

Inizialmente ho pensato ad un errore del server PCN.
Poi, rispondendo ad alcuni commenti dei lettori, ho approfondito meglio la problematica individuando così una possibile soluzione che oggi - 9/2/2011 - aggiungo all'articolo.
E' infatti sufficiente ottenere le statistiche del raster per risolvere il problema, che ritengo dovrebbe interessare tutte le zone "perimetrali" del tematismo.
Il metodo più semplice per generare le statistiche è tramite ArcCatalog: è sufficiente cliccare con il tasto destro sul DTM e lanciare il comando "Calculate Statistics...".
A seguito di questa operazione ArcGIS interpreta meglio i dati: ora l'altimetria di questa zona risulta compresa tra 0 e 1012 m.s.l.m.
Le celle con valore 32.767 sono invece interpretate come "NoData" (vedi proprietà del layer - scheda "Source"), di conseguenza non vengono considerate... (nota: il valore 32.767 deriva dal fatto che il raster prodotto è a 16bit, in grado quindi di gestire 65.536 valori: da -32.768 a +32.767).

Resta inteso che, una volta scaricata, l'immagine sarà disponibile in ArcMap/ArcCatalog per tutte le analisi e le elaborazioni del caso.
Avrete notato che la risoluzione del DTM è ora nettamente migliore (ogni pixel misura infatti 20x20 metri) e l'immagine qui sotto - uno zoom in scala 1:25.000 - rende ancor meglio il concetto.


Proviamo ora ad illustrare il significato delle diverse "componenti" che, nell'insieme, definiscono la richiesta WCS utilizzata nel mio esempio.
In questo modo ogni lettore potrà "personalizzare" la stringa, adattandola quindi alle proprie esigenze.
Notate innanzi tutto che ogni singola componente è preceduta da una & la cui funzione è appunto quella di "concatenare" i vari elementi della URL.

A - http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_32.map
Rappresenta la URL del servizio, esattamente come appare cliccando sul tasto "URL" corrispondente al servizio WCS di vostro interesse.

B - &service=wcs
Indica il tipo di servizio.

C - &version=1.0.0
Indica la versione del protocollo utilizzato dal PCN per esporre il servizio WCS.

D - &request=getcoverage
E' la "richiesta" che consente il download dei dati raster.

E - &coverage=DTM_20M_f32
Indica il nome della "coverage", ovvero del tematismo raster che si intende scaricare.

F - &crs=EPSG:32632
Indica il CRS - Coordinate Reference System - al quale fa riferimento la richiesta. Nel mio caso ho indicato il CRS associato alla coverage, informazione ottenuta dopo aver letto la scheda XML restituita dalla richiesta describecoverage (sezione: supportedCRSs).
Si noti che il codice EPSG 32632 corrisponde al sistema di riferimento cartografico UTM WGS84 fuso 32Nord.
ATTENZIONE: dopo aver risposto a parecchi lettori (vedi commenti), vorrei evidenziare come il sistema ci coordinate dipenda SIA dal tematismo CHE dalla zona di vostro interesse, quindi non è sempre 32632!!!

G - &bbox=586000,4726000,620000,4750000
Con riferimento al CRS di cui al punto precedente, definisce un quadrante (34x24Km) centrato sull'isola d'Elba.
Il riquadro è identificato dalle coordinate del vertice basso-sinistro e da quelle del vertice alto-destro.
Per maggiori informazioni sull'istruzione BBOX potete fare riferimento al mio articolo del 21 gennaio 2010 . Nello stesso articolo troverete illustrata un buon metodo per determinare facilmente le coordinate BBOX che fanno al caso vostro.

H - &width=1700
Definisce la larghezza dell'immagine raster, espressa in numero di pixel. Nel mio caso ho voluto mantenere le dimensioni dei pixel coincidenti con il livello di dettaglio "nominale" del DTM, quindi 20x20 metri.

I - &height=1200
Definisce l'altezza dell'immagine raster, espressa in numero di pixel. Per le dimensioni dei pixel vale quanto detto al punto precedente.

L - &format=geotiff
Indica il formato immagine scelto per il download dei dati, formato che, ovviamente, deve essere compreso fra quelli "supportati" dalla servizio WCS (informazione che si ottiene dalla già citata richiesta describecoverage).

Tutte le componenti sopra descritte sono OBBLIGATORIE, l'assenza di una sola di esse rende la richiesta invalida, producendo così un messaggio di errore.
E' anche evidente come alcune componenti siano "invarianti" (B-C-D-L), mentre altre siano STRETTAMENTE CORRELATE sia al tematismo che si intende scaricare, sia all'area di interesse.
ATTENZIONE: dopo aver risposto a parecchi lettori (vedi commenti), mi sembra opportuno ribadire l'importanza del'ultimo concetto espresso, leggetelo bene!

Per ulteriori dettagli in merito allo standard WCS vi rimando alle specifiche OGC, in particolare alla tabella qui sotto, che troverete pubblicata a pagina 32 :


Ma perchè ArcView non carica direttamente i servizi WCS esposti dal PCN?
La mia impressione è che il problema sia riconducibile all'impostazione RectifiedGrid,  un parametro opzionale che, probabilmente, mette in crisi ArcView.
Se provate a consultare il file restituito dall'istruzione DescribeCoverage, noterete che per questa coverage è prevista una griglia di 512x512 pixels, ognuno con dimensioni rettangolari pari a 2.008 metri (larghezza) x 2.568 metri (altezza).

Per completezza vi segnalo che in azienda abbiamo effettuato alcune prove "parallele", in particolare ho chiesto a NicoGIS di pubblicare un servizio WCS di test utilizzando a tale scopo la nostra licenza ArcGIS Server.
In questo caso il collegamento alla risorsa WCS funziona senza problemi, qualcosa però non torna: in effetti, mantenendo monitorate le "chiamate" di ArcMap o ArcCatalog al servizio, non vi è traccia dell'istruzione GetCoverage...

In definitiva devo ammettere che ho ancora le idee confuse ma, come recita un noto proverbio, "a caval donato non si guarda in bocca".

Un caro saluto.
PaoloGIS

PS: come al solito attendo commenti ed osservazioni per migliorare, correggere ed integrare il contenuto di questo articolo.

122 commenti:

  1. caro paolo, ho cercato di utilizzare le dritte del post sui servizi wfs del pcn, ma purtroppo arccatalog si blocca ogni volta che seleziono la connessione creata per scaricare i dati delle regioni come nell'esempio, che ne di ci è un problema legato al software (9.2) o ci sono altre soluzioni possibili?
    quando riuscirò a scaricare i dem delle aree dove lavoro alzerò il prezzo delle relazioni che produco.

    RispondiElimina
  2. ok, sono riuscito a risolvere scaricando il dem senza passare dal via(arcmap), gran ficata devo dire. pensia sia possibile aumentare la risoluzione(tipo a due metri facendo un'interpolazione sul raster che ne viene fuori? e avrebbe senso soprattutto?
    grazie di cuore, oggi me ne torno a casa più felice grazie a te. lorenzo

    RispondiElimina
  3. Io sono riuscito a scaricare l'intera Valle d'Aosta (60Mb) tramite la sintassi suggerita da Paolo, inviata tramite browser. L'unica accortezza è che se inserita in Firefox verrà scaricato apparentemente un eseguibile (mapserve.exe). In realta basta cambiare l'estensione in TIFF per avere il Geotiff desiderato

    RispondiElimina
  4. Caro Lorenzo,
    devo dire che il tuo ringraziamento - così diretto e sincero - mi ha fatto molto piacere!
    Una bella soddisfazione...

    In merito all'opportunità di ricampionare il DEM ad un maggior dettaglio, sono piuttosto dubbioso.

    Il problema vero è quello che segnalo da tempo: i servizi del PCN sono un'ottima risorsa ma, ahimè, sono accompagnati da metadati veramente "poveri" di informazioni. Una "pecca" che non aiuta certo nell'utilizzo dei dati.

    Nello specifico, non contengono informazioni inerenti i criteri di realizzazione del DTM 20
    metri, salvo un generico "analisi ed interpretazione di cartografia tecnica" che, di per sè, dice tutto e nulla...
    Dobbiamo quindi attenerci a quanto riportato nel sommario del metadato( http://www.pcn.minambiente.it/mdSearch/mdView.jsp?type=simple&ID=687 )ovvero: "Modello Digitale del Terreno su territorio nazionale con risoluzione a 20 metri."

    Ricavare "celle" più ridotte non aggiunge alcuna "informazioni" al dato, avremo semplicemente dei pixel più piccoli e una minore "scalettatura". Quindi può aver senso "esteticamente" ma non nella sostanza (cioè ai fini delle tue analisi territoriali): infatti la quota dei nuovi pixel sarà ottenuta per semplice interpolazione dai valori originali.

    La logica vorrebbe che il DTM20 si differenzi dai "fratelli maggiori" - rispettivamente a 40 e a 75 metri - perchè ottenuto in base ad informazioni più dettagliate e più distribuite sul territorio.
    Differentemente sarebbe un semplice ricampionamento del DTM75 e, per quanto già detto, non aggiungerebbe alcun elemento in più rispetto a quest'ultimo.

    In mancanza di un metadato più preciso, potresti inviare una mail al PCN stesso (ti assicuro che rispondono!) oppure effettuare una prova diretta: ti basterà scaricare, sulla stessa zona, i 3 grigliati e poi confrontarli tra loro. Per ovvie ragioni è preferibile scegliere una zona montuosa...

    Comunque, a pelle, direi che il ricampionamento non ha senso...

    Un ringraziamento anche a Stefano, mio fidato collaboratore, che ha evidenziato un comportamento piuttosto "strano" di Firefox ...e relativa soluzione!

    Saluti

    RispondiElimina
  5. Ciao Paolo,
    ho seguito le istruzioni per scaricare direttamente da explorer il geotiff.

    Tutto ok per l'isola d'elba.
    Ho provato a spostare più a nord e più a est e ho ottenuto buoni risultati.

    Ma sul trentino ho problemi. Riesco a estrarre soltanto rettangoli geotiff tutti "neri".

    Sbaglio qualche cosa? Sarà il fatto che il trentino e sue più fusi? Io vado con il link WCS che hai usato per l'Elba.

    Ti ringrazio in anticipo per l'eventuali aiuto e i suggerimenti che riuscirai a darmi.

    RispondiElimina
  6. Carissimo "anonimo" (azz!), il servizio che ho utilizzato nel blog è relativo al fuso 32 e, in effetti, la parte più orientale del Trentino cade nel fuso 33.

    Prova quindi a caricare il servizio DTM_20M_f33 (ti basta utilizzare la stessa stringa sostituendo semplicemente 32 con 33) e poi facci sapere...
    ...ma non come "anonimo", mi raccomando!

    Saluti

    RispondiElimina
  7. Senza bisogno di arrivare in trentino cambiando le coordinate bbox di un pochino (100km a nord e 100km e est) si ha già il problema.

    Ecco il link usato:

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_32.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f32&crs=EPSG:32632&bbox=686000,4826000,720000,4850000&width=1700&height=1200&format=geotiff

    Scusa per l'anonimo il mio nick è gabmon; ma non ho avuto tempo di iscrivermi.

    RispondiElimina
  8. Ciao Gabmon, oggi il tuo link funziona correttamente!

    Ti confermo però che dopo aver letto il tuo commento ho effettuato una prova verificando il tuo stesso problema.
    Poi ieri sera ho deciso di "approfondire" e - quasi magicamente - tutto è filato liscio.

    Probabilmente il problema era dovuto al PCN ed è stato risolto. Forse stavano facendo manutenzione sui servizi... Meglio così!

    Ne approfitto per segnalarti che la mia precedente risposta conteneva alcune imprecisioni: infatti, oltre a sostituire 32 con 33 (modifica da apportare anche nella stringa che indica il sistema di riferimento), occorre definire il quadrante BBOX (in particolare le coordinate EST) facendo riferimento al fuso 33 (EPSG:32633).

    Ad esempio:
    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_33.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f33&crs=EPSG:32633&bbox=300000,4800000,302000,4802000&width=100&height=100&format=geotiff

    In caso contrario l'immagine risultante finirebbe troppo ad EST, magari in pieno Adriatico!

    Fammi sapere e iscriviti al blog...

    RispondiElimina
  9. Grande, davvero complimenti!!!!

    Ieri ho estratto un geotiff ottenendo ottimi risultati (è notevole l’utilità di tali file): particolarmente interessante, secondo me , è sfruttare i geotiff ottenuti in operazioni di draping.

    A tal proposito vorrei segnale alcune difficoltà avute con delle ortofoto georeferenziate (stesso sistema del DTM scaricato), problemi che mi bloccavano completamente il draping. (hai consigli per riuscire a fare un corretto draping dei DTm ottenuti con file raster georeferenziati?)
    cmq in questi giorni proverò ad approfondire la cosa...

    Ancora grazie a presto

    RispondiElimina
  10. Ciao Michelangelo.
    in realtà effettuo piuttosto raramente operazioni di draping.
    Devo però dire che - almeno visivamente - non ho mai riscontrato "anomalie".
    Comunque, se i tuoi approfondimenti dovessero produrre esiti negativi, possiamo ricercare assieme eventuali soluzioni.
    Saluti e buon draping!

    RispondiElimina
  11. Ciao Paolo,

    hai provato a lavorare sui WCS e WFS con ArcGIS 10? Io sì, e ho incontrato in alcuni casi delle difficoltà.
    Innanzitutto non ho capito perchè i WFS non sono elencati sotto i GIS SERVER, ma bisogna passare dall'Interoperability. Perchè secondo te?
    In alcuni casi ho trovato comunque difficoltà a scaricarli (per esempio i SIC fuso 33), in altri nessun problema (per esempio Regioni fuso 33).
    Con i WCS al momento tutto liscio. Ma c'è un problema: ho scaricato il DTM 20 m (sempre fuso 33), ma la risoluzione non è 20x20 ma 37x21!!! Dovendo lavorare solo su una regione, tramite extract by mask ho estratto la parte di DTM che mi interessava, è la risoluzione è diventata 37x37. Ho sbagliato io qualcosa o è normale che succeda?

    RispondiElimina
  12. Ciao Paolo,
    sono sergio
    ho provato ad estrarre dal WCS il DTM 20 m fuso 33 ma seguendo alla lettera l eistruzioni non riesco a scaricarlo, la pagina mi da un errore di server, sto provando a scaricare l'intera provincia di salerno. forse sbaglio il fuso? o forse l'area è troppo estesa?

    RispondiElimina
  13. Ciao Sergio,
    se mi scrivi qui sotto la stringa che inserisci in URL provo a fare una verifica diretta.

    RispondiElimina
  14. Ciao Paolo...innanzitutto complimenti per il Blog chiarissimo ed utilissimo...
    ho provato a scaricare il DTM della Campania ed ho inviato la richiesta col seguente link:

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_32.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f32&crs=EPSG:4326&bbox=394773,4424616,570052,4596878&width=1700&height=1200&format=geotiff

    sono riuscita a scaricarlo, ma non riesco ad aprirlo con add data. Cosa ho sbagliato?

    Grazie della disponibilità e complimenti ancora per il blog

    RispondiElimina
  15. Rettifica al mio precedente post:
    La Campania appartiene al fuso 33 e non 32,anche il codice EPSG:4326 era sbagliato (quello giusto è EPSG:32633)quindi il link esatto è il seguente:

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_33.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f33&crs=EPSG:32633&bbox=392363.01562766754,4412447.700439243,568868.8478440235,4610427.083931021&width=1700&height=1200&format=gtiff

    una volta scaricato sono riuscita a caricarlo in ArcMap modificandone l'estensione da *.Tiff a *.Tif

    Saluti a tutti

    RispondiElimina
  16. Ciao Paolo,

    Ho letto con interesse il tuo post e ho provato a seguire le tue indicazioni. Con il link dell'Elba tutto bene.. scaricato e caricato in arcmap, ho ArcGis 10 sp1, senza problemi (a parte quello da te segnalato).
    Ho provato ad "osare" di più cambiando zona ma scarico un raster "vuoto".. Il link che ho usato è:

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_33.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f33&crs=EPSG:4326&bbox=588000,4348000,593000,4353260&width=250&height=263&format=geotiff

    Visto che cambiavo fuso ho aggiornato l'EPGS e il BBox ricalcolando width e height per avere sempre celle 20X20.
    Il raster ricade dove dovrebbe (Calabria, comune di Paola) le celle sono 20X20 ma tutte valgono zero...

    Sbaglio qualcosa nel link?
    Grazie per le utili info..

    Lorenzo

    RispondiElimina
  17. Caro Lorenzo,
    mi sa che non hai letto il commento che Serena ha lasciato prima di te: stesso problema, stessa zona, stessa soluzione...
    In pratica stai utilizzando il codice EPSG sbagliato.
    Facci sapere!

    RispondiElimina
  18. Ciao Paolo,
    Risolto l'arcano.. era prorpio l'EPSG sbagliato..
    Ho controllato su: http://spatialreference.org/ref/epsg/?page=1
    ed in effetti risulta:
    EPSG 4326 - WGS 84 (Geografico)
    EPSG 32632 - WGS 84 fuso 32
    EPSG 32633 - WGS 84 fuso 33

    e ne segue che:
    EPSG 32631 sia il fuso 31
    EPSG 32634 sia il fuso 34..

    A questo punto mi è sorto un dubbio ulteriore.. Se quando calcolo height e width faccio un errore e non rispetto le dimensioni originali del raster ma ad esempio le raddoppio (nel mio link metto W=125 e H=131 invece di W=250 e H=263) ed ottengo un 40X40, come viene ricampionata l'immagine 20X20 di partenza?

    Ciaux
    Lorenzo

    RispondiElimina
  19. ...immagino che alla cella 40x40m venga assegnato il valore medio ottenuto dalle 4 celle 20x20m.
    Una rapida prova dovrebbe confermarti quanto sopra.
    Ciao e buon lavoro

    RispondiElimina
  20. Ciao a tutti! Intanto faccio un doveroso ringraziamento a PaoloGIS per questa guida utile e perfettamente funzionante. Detto questo vorrei farti una piccola domanda..ho eseguito tutta la procedura ed è andata a buon fine il problema è che nella porzione che ho scaricato che comprende tutto il bacino del Marecchia (per chi non lo sapesse in Romagna) sono apparse (proprio come è successo a te) le famose striscie alte 32000m sia nel mar Adriatico sia nell' entroterra, tra l' altro in una zona che a me interesserebbe. A tal proposito vorrei sapere come fare per eliminarle e recuperare le informazioni del terreno al di sotto di esse. Nel caso l' URL è il seguente:
    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_33.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f33&crs=EPSG:32633&bbox=260000,4834000,315500,4900000&width=2775&height=3300&format=geotiff
    Ti ringrazio anticipatamente dell' eventuale risposta. Grazie!

    PS: @Federico, hai provato a controllare che lungo gli assi N ed E ci siano l' esatto numero di celle? Nel caso posta l' URL di riferimento..

    RispondiElimina
  21. Ciao Nemesis,
    poco fa ho provato a scaricare la porzione di DEM di tuo interesse e NON ho rilevato alcun valore anomalo: le quote sono tutte comprese tra 0 e 1432 metri.

    Ci sfugge qualcosa?

    Hai generato le "Statistics"? Tasto destro da ArcCatalog....
    E' probabile che questa operazione risolva il tuo problema.

    Facci sapere!

    RispondiElimina
  22. Ciao Paolo, eccomi ho trovato il post! sento di essere vicino alla soluzione del problema..non è che potresti spiegarmi i passaggi per generare le statistics?

    mi stai salvando...

    RispondiElimina
  23. Semplicissimo: apri ArcCatalog, selezioni il DTM, clicchi sul tasto destro e scegli l'opzione "Calculate Statistics..."
    Sei salva?

    RispondiElimina
  24. Buongiorno!
    Ringrazio Nemesis e Paolo per l'interessamento. Ho risolto il problema. Ho ricaricato il servizio intanto (DTM 20 m fuso 33), ho ricaricato il WFS delle regioni, sempre fuso 33. Ho estratto la Calabria e ho fatto il clip tramite l'apposito tool presente in DATA MANAGEMENTE TOOL-->RASTER, quindi gratuito a differenza dell'Extract By Mask usato in precedenza (mi è scaduta la versione di prova!).
    Per qualche motivo ignoto adesso è andato tutto bene. Ho fatto la prova anche col Piemonte e non ci sono problemi (all'epoca l'extract mi tagliava una piccola area di confine con la Francia). Consiglio quindi a tutti di usare questo tool invece di quello a pagamento.
    A latere, piccolo problema incontrato durante il CLIP: se lasciavo che il salavataggio avenisse come di default in un geodatabase il clip non andava, se indicavo invece una cartella qualsiasi tutto ok!

    RispondiElimina
  25. Ciao Paolo, sono sempre il solito problema..ho provato a generare le statistiche ma quel 32000 proprio non vuole andare via! non riesco a capire dove sbaglio, eppure ho seguito tutti i passaggi alla lettera! altri suggerimenti?

    RispondiElimina
  26. Questo URL: http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_33.map
    &service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f33&crs=EPSG:32633&bbox=491005,4542966,603759,4648463&width=1700&height=1200&format=geotiff

    RispondiElimina
  27. Cara Simona, andiamo per passi:

    A - innanzi tutto ritengo che una richiesta più corretta sia:
    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_33.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f33&crs=EPSG:32633&bbox=491000,4543000,604000,4648000&width=5650&height=5250&format=geotiff

    Nella tua avevi impostato un'area molto estesa SENZA però modificare i parametri di larghezza ed altezza che io avevo utilizzato per l'isola d'Elba.
    In questo modo ottenevi pixel rettangolari di dimensioni 66x87 metri. Un vero peccato visto che questo DTM ha una campionatura di 20x20 metri...
    Quindi, per far tornare i conti, ho rivisto leggermente l'estensione dell'area di tuo interesse (Gargano e dintorni), approssimando le coordinate dei vertici alle migliaia.
    L'attuale estensione risulta ora di 113x105 Km e l'immagine corrispondente è una matrice di 5650x5250 pixel, ognuno dei quali con dimensioni pari a 20x20 metri.
    Le dimensioni del file sono di circa 58Mb.

    B - Dopo aver ottenuto le statistiche (vedi precedenti commenti), diciamo che ArcGIS interpreta meglio i dati ed infatti l'altimetria di quella zona risulta tutta compresa tra 0 e 1132 mslm.
    Le celle con valore 32767 sono invece interpretate come "NoData" (vedi proprietà del layer - scheda "Source"), di conseguenza non vengono considerate... e comunque ricadono tutte in mare!

    C - Per migliorare poi la resa grafica, suggerirei di impostare le proprietà del layer (scheda "Symbology") in modo che al valore "0" corrisponda il "No color" (a tale scopo ti basta attivare il flag "Display background value").

    D - Aggiungo poi un'informazione che potrebbe risultare utile a chiunque legga l'articolo.
    Utilizzando il comando "Build Raster Attribute Table" del ToolBox (Data Managements Tools -> Raster -> Raster Properties) è possibile ottenere la tabella degli attributi di un raster.
    Questa operazione, oltre a consentire eventuali selezioni/analisi sui valori di quota, permette all'utente di aggiungere ulteriori colonne in tabella, attributi che saranno poi liberamente editabili.
    Caratteristica molto utile per eventuali classificazioni e, più in generale, per associare altre informazioni ai singoli pixel.

    Tutto chiaro?

    RispondiElimina
  28. Dimenticavo: le mie indicazioni fanno riferimento all'utilizzo di una licenza ArcView 10 + service pack 1 (nessuna estensione attivata).
    Non è detto che quanto sopra valga anche per le versioni precedenti...

    RispondiElimina
  29. Caro Paolo, innanzitutto ti ringrazio immensamente per il tempo che mi stai dedicando...
    dopo aver riprovato per l'ennesima volta tutti i passaggi, tra l'altro estremamente chiari, quel numerino è ancora lì...a questo punto credo che l'inghippo stia nel passaggio in cui bisogna modificare l'estensione, come segnalato anche dagli altri lettori. io lo faccio con photoshop. ho pensato che forse in quel momento l'immagine perde qualche proprietà...non so che altra spiegazione darmi.
    Inoltre confronatandomi con un mio collega, mi ha consigliato un altro sito per scaricare DEM ( e ne approfitto per segnalarlo anche a voi, se non doveste conoscerlo): http://www.gdem.aster.ersdac.or.jp/
    Questi DEM hanno un dettaglio di 30 m.
    Sai qual'è la cosa curiosa? ho scaricato il file da questo sito e calcolato le statistiche e l'immagine viene con le giuste quote.
    A questo punto potrei anche accontentarmi, ma per me è diventata una sfida. Credi che ci sia un'altra sluzione per risolvere l'arcano?

    RispondiElimina
  30. Photoshop?!?!?
    Ma in che formato ti viene salvata?
    ...comunque NON devi convertire l'immagine in un altro formato, ma semplicemente - tramite "Esplora risorse" - modificare l'estensione del file.
    Fammi sapere.

    RispondiElimina
  31. Ciao Paolo!! allora sembra che il problema si sia risolto!!sbagliavo proprio in quello! mi era sembrato automatico convertirlo con photoshop! comunque mi veniva salvata in *tiff..
    Ora finalmente posso lavorare (spero) tranquilla!
    Ma quindi hai dato un'occhiata a quel link? cosa ne pensi? no perchè vorrei riuscire a dare anche io un contributo, non solo a prendere!

    RispondiElimina
  32. Ciao Paolo e grazie per l'articolo!!
    Ti segnalo in alcune chiamate che ho effettuato un errore analogo a quello dell'isola d'Elba (celle con valore di 32000 metri). Il problema è che, com'è capitato anche a Nemesis, queste celle non ricadono in mare...

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_32.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f32&crs=EPSG:32632&bbox=736000,4881000,770000,4915000&width=1700&height=1700&format=geotiff

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_32.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f32&crs=EPSG:32632&bbox=736000,4847000,770000,4881000&width=1700&height=1700&format=geotiff

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_32.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f32&crs=EPSG:32632&bbox=736000,4813000,770000,4847000&width=1700&height=1700&format=geotiff

    RispondiElimina
  33. Ciao Andrea,
    ho generato le statistiche sulle tue immagini e i valori 32.767 sono stati considerati come "no data" (per i dettagli vedi il passaggio "in rosso" che ho aggiunto settimana scorsa all'articolo).

    Sulla parte est dei tuoi raster restano comunque delle anomalie che però ritengo siano dovute al "passaggio" dal fuso UTM 32 al 33.
    Premesso che il meridiano di confine è quello corrispondente alla longitudine 12°, noterai che tutte le anomalie sono ad EST, la parte ovest mi sembra invece corretta.

    Per sincerartene direttamente, modifica il sistema di coordinate del dataframe in WGS84 (coordinate geografiche) e - se necessario - imposta le "Units Display" in "Decimal Degree" (scheda "General" delle proprietà del dataframe).
    Spostando il cursore in mappa e leggendo le corrispondenti coordinate, capirai subito dove si trova il meridiano 12°.

    Prova quindi a scaricare le corrispondenti zone utilizzando il "DTM_20M_f33". Ricordati però di modificare le coordinate EST!

    Facci sapere.

    RispondiElimina
  34. Paolo scusa, leggendo i tuoi ultimi commenti, ho provato a ricavare la tabella per il tiff della Campania che avevo scaricato, prima facendo "calculate statistics" da ArcCatalog e dopo usando il comando "Build Raster Attribute Table" dalla ArcToolbox. La tabella che ottengo riporta tre fields:OID, Value e Count...ma in nessuno di essi vi è la quota...
    in particolare in Value, dove credo dovrebbe essere la quota, compaiono valori compresi tra 1 e 255 cioè fanno riferimento al colore del pixel (!!!)...
    se interrogo la cartografia con identify, per il singolo pixel ottengo la quota esatta, ma riportata in Location (dopo le coordinate del pixel), mentre in "pixel value" compare sempre quel valore compreso tra 1 e 255.
    Ti inserisco anche il link col quale ho scaricato il file (diverso da quello del mio precedente post perchè ho cercato di scaricare il raster con risoluzione 20x20m)

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_33.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f33&crs=EPSG:32633&bbox=392363.01562766754,4412447.700439243,568868.8478440235,4610427.083931021&width=8731&height=8555&format=gtiff

    Grazie come sempre dell'aiuto...
    questa richiesta WCS riesce a creare problemi sempre nuovi; non ci si annoia mai !!!!!!!!!!!
    Saluti a tutti
    Serena

    RispondiElimina
  35. Ridando un'occhiata a tutto l'articolo noto che si parla sempre di scaricare l'immagine dal browser. A me ArcGIS ha sempre funzionato bene per caricare direttamente i WCS.

    RispondiElimina
  36. Rispondo a Salvatore che chiede:

    "Ho letto la tua guida per estrarre i DEM dal PCN, ma non riesco ad averne uno 20x20.
    Questo è l'ultimo script che ho utilizzato:

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_33.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f33&crs=EPSG:32633&bbox=392363.01562766754,4412447.700439243,568868.8478440235,4610427.083931021&width=8731&height=8555&format=geotiff"

    RISPOSTA: perchè tutti quei decimali nella definizione del BBOX?
    Prova con questa stringa:

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_33.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f33&crs=EPSG:32633&bbox=392360,4412450,568860,4610450&width=8825&height=9900&format=geotiff"

    Nulla di particolare: ho leggermente ridefinito la zona di interesse - scegliendo coordinate più "umane" - e ricalcolato le dimensioni dell'area come multipli di celle 20x20 metri.
    Ciao e buon lavoro.

    PS: hai visto il commento di Serena?

    RispondiElimina
  37. Ciao Paolo, sono riuscito a scaricare il dtm. Per eliminare i dati anomali (tutti sono nella zona mare)ho pensato di effetturae un clip con una maschera poligonale della campania. Il problema è che ho un confine regionale abbastanza ben disegnato ma è una polilinea. Come posso convertirla in poligono?

    RispondiElimina
  38. Puoi evitare di convertirlo, purchè sia una linea chiusa!
    In tal caso potresti utilizzare lo strumento "Clip" di ArcToolbox (Data Management).
    Per i dettagli fai riferimento alla guida in linea: http://help.arcgis.com/en/arcgisdesktop/10.0/help/index.html#//00170000009n000000.htm

    RispondiElimina
  39. Ho trovato un tool gratuito per convertirlo (ET Wizard), il problema è che la polilinea non è chiusa ci sarà qualche "buchetto" da qualche parte. Mi hanno consigliato di creare una struttura topologicamente corretta usando autocad map 3d. Ora sono alla ricerca di qualcuno che ha il software...
    Mi hanno anche detto che usando una risoluzione del dtm 20x20 sarà difficile che il mio pc riesca ad applicare la funzione solar radiation area.

    RispondiElimina
  40. Non ti complicare la vita!
    Procurati il confine regionale già in forma poligonale, magari leggendo il mio articolo del 30 novembre 2009...
    Se poi il tuo PC "annaspasse", ti basterà dividere il DTM in aree più piccole e procedere per zona...

    RispondiElimina
  41. Grazie Paolo. Alla fine ho usato il DTM 75m e i confini poligonali della Campania estratti dai servizi wfs per ritagliarlo. Altro problema ora le quote vanno da -100 a 1941. Il -100 penso sia causato dal fatto che i confini poligonali e il i bordi di quota 0 del dtm non coincidono e quindi alcuni (piccoli) tratti sono a mare e assumono una quota -100. Come posso eliminare questi piexel?

    RispondiElimina
  42. Ciao mi dareste per favore il link per scaricare il dtm della campania da poter utilizzare in arcgis GRAZIE

    RispondiElimina
  43. Ciao RINO, sei un pò distratto???
    La risposta è nei commenti precedenti al tuo.
    In particolare quello di Serena del 3/3/2001 e il mio del 21/3/2011...
    Saluti.

    PS: ma che ci fate con tutti questi DEM della Campania???

    RispondiElimina
  44. Ciao Paolo io ho provato a scaricare con i link da te indicati ma restituiscono un xml e non una geotiff... A me il dtm serve per la tesi di laurea

    RispondiElimina
  45. Hai letto il commento lasciato da Stefano in data 27 aprile 2010?
    Non vorrei che fosse un caso analogo...
    Facci sapere!

    RispondiElimina
  46. Ciao Paolo. Grazie mille per il tuo preziosissimo blog, di grande utilità! Ho seguito con successo la procedura che hai indicato per dem 20 tra Ligura e Piemonte e c'è un anomalia di un taglio circa al centro del raster. Ecco il link http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_32.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f32&crs=EPSG:32632&bbox=405500,4878000,415500,4888000&width=500&height=500&format=geotiff

    L'anomalia non è presente per il dem 40 e 75 metri. A che cosa può derivare l'anomalia? E' risolvibile? Sembra che la parte sx del raster sia solo spostato di qualche pixel verso sud.
    GRAZIE. Saluti

    RispondiElimina
  47. Ciao Sara, ho da poco scaricato il Piemonte e non ho avuto problemi. Ho caricato tutto il fuso 32 e poi con un clip ho preso il Piemonte. quale è la zona dove hai problemi?

    RispondiElimina
  48. Mi rivolgo al capo qua. Rilancio la mia osservazione del 9 marzo. Ma perchè non caricate direttamente il servizio WCS con l'apposita procedura in arccatalog e poi ritagliate la zona che vi interessa con un clip? Vero che per il clip bisogna avere una macchina performante, ma almeno vi evitate sta cosa di dover inserire nell'url il bbox!

    RispondiElimina
  49. Pubblico qui sotto il commento che LORENZO, qualche giorno fa, ha erroneamente postato in coda ad un altro post.

    Ciao Paolo,
    stavo facendo delle prove con il 10, mi fa comodo il 3d editinge, solo che ho un problema di coordinate e ho pensato di rivolgermi a te.Quando carico il dem scaricato dal pcn, gia dal catalog riconosce il SR wgs84 utm 33n, ma il fattore di scala viene riconosciuto a 1 e non 0,9996. No so se solo per questo o cos'altro, ma quando aggiungo il dem al progetto con il SR definito, mi chiede di trasformare il dem, la cosa strana è che lo vuole trasformare da wgs84 utm 33n a wgs 84 utm33n e poi me lo piazza 44 m più ad est e 1644 m più a sud. Per caso ti è capitato qualcosa del genere o sai dare una risposta al problema?

    scaricato dal pcn incollando la stringa con il bbox nell'indirizzo del browser. l'area è in sicilia, ti mando la stringa.

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_33.map&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f33&crs=EPSG:32633&bbox=402857.568618514, 4120696.23997487, 440745.977728669, 4156732.56&width=2000&height=2000&format=geotiff

    RispondiElimina
  50. Caro Lorenzo,
    ho finalmente trovato il tempo per effettuare il tuo stesso download e, strano ma vero, io non riscontro alcun problema.

    Anche io ho utilizzato - ovviamente - un ArcView in versione 10 (service pack 2).

    La tua stringa è corretta e produce un'immagine geotiff di circa 7Mb con associato il sistema di coordinate WGS_84_UTM_zone_33N.
    Faccio calcolare piramidi/statistiche e poi carico il DEM in ArcMap (progetto vuoto): l'area appare correttamente visualizzata e il sistema di coordinate NON varia.
    Per sicurezza ho anche verificato i parametri del GCS, in particolare il fattore di scala, e confermo che NON variano.

    Quindi il problema è "da te", dove però non saprei...
    Per individuarlo parti con le seguenti verifiche/operazioni:
    - verifica installazione del service pack 2;
    - scarica l'immagine nuovamente (salva con altro nome);
    - verifica sistema di coordinate.

    Risultato?

    PS: ti raccomando poi di postare i commenti in coda agli articoli più attinenti all'argomento...

    RispondiElimina
  51. il fatto è che, attribuendo (in perfetta malafede) il problema alla versione 10 mi sembrava giusto postare lì.
    Tornando al dem, non ero riiuscito ad installare il sp2 ché non mi ero accorto che il link mandava al sp per arceditor, mentre a me serve arcinfo. Comunque, dopo tre tentativi, questa mattina sono riuscito ad installare il sp ed il dem si è piazzato cerrettamente al suo posto senza chiedre trasformazioni e il fattore di scala è ritornato a 0,9996.
    Grazie per il supporto morale e lo stimolo ad insistere con il sp.

    RispondiElimina
  52. ...secondo te perchè insisto tanto con l'installazione dei services pack?!?

    Già che ci sono, ne approfitto per chiarire che il service pack dei prodotti di fascia "Desktop" è uno solo.

    Quindi un solo file .msp che aggiorna tutti i 3 "fratellini": ArcInfo, ArcEditor, ArcView... e tutte le estensioni (le "sorelline").

    RispondiElimina
  53. Ciao Paolo,
    Grazie mille per il tuo preziosissimo blog, ti volevo chiedere se è possibile estrarre i "quadrati" anche i wms, in particolare le ortofoto...

    francesco

    RispondiElimina
  54. Caro Francesco,
    confermo quanto evidenziato nell'articolo: le ortofoto NON sono scaricabili come WCS... esiste però un "accrocchio" (vedi articolo) che consente, seppur con qualche limite, di aggirare l'ostacolo...
    Ciao

    PS: anonimo?!?!?!

    RispondiElimina
  55. Ciao Paolo,
    grazie per lo splendido articolo con cui sono riuscito a scaricare dtm e compagnia bella.
    Ma ora mi ritrovo a voler accedere ad un file riguardfante l'erosione (http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DES_ERO_RILLS_wcs_32.map) che é in EPSG 4326 e di cui non conosco la risoluzione. Come faccio a calcolare i parametri H e I (latghezza e lunghezza)? Se tu potessi darmi un aiuto sono sicuro che sarebbe utile a tanti....
    Grazie
    Matteo

    RispondiElimina
  56. Buongiorno paolo,
    sono una studente di architettura del paesaggio presso Genova, e per la tesi magistrale mi serviva il dtm dell intera Italia, lo so sarà pesantissimo e non so neanche se è fattibile ottenerlo.
    Ho provato a seguire le tue istruzioni ma credo di aver sbagliato tutto a riguado del wgs, essendo l intero territorio nazionale non so come comportarmi( ti avviso che sono un dilettante sia dei programmi gis che per quanto riguarda i sistemi di riferimento.
    ti allego la stringa che ho creato, se riesci a controllarla un attimo mi faresti un super favore!

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_32.map&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f32&crs=EPSG:32632&bbox=180060,3892900,1402440,5270060&width=61119&height=68858&format=geotiff

    graze in anticipo
    Daniele

    RispondiElimina
  57. Manca "solo" la parte: &service=wcs

    Benedetti studenti! Ma dove avete la testa...

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/DTM_20M_wcs_32.map&service=wcs
    &version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_20M_f32&crs=EPSG:32632&bbox=180060,3892900,1402440,5270060&width=61119&height=68858&format=geotiff

    Prima di lanciare tutta la richiesta, prova su un'area limitata (magari non un mare) e verifica il risultato...

    Se l'operazione fosse troppo lunga, procedi per quadranti.

    Buona tesi!

    RispondiElimina
  58. Buonasera, premetto che anche a me è stata molto utile la stringa per scaricare i dem, ma da ieri (credo in seguito alle modifiche al PCN) non riesco più a farla funzionare! Volevo chiederle se e come può essere modificata per continuare a scaricarei i geotiff.
    Grazie
    Michela

    RispondiElimina
  59. Buonasera,
    anche io trovo utilissima la stringa e purtroppo anche io non riesco più a farla funzionare.
    Non sono riuscita a trovare indicazioni su come fare, qualcuno sa aiutarmi?
    grazie
    Paola

    RispondiElimina
  60. Ciao Paola,
    rispondo a te e a Michela, purtroppo in modo molto "speditivo", nell'attesa di approfondire meglio la problematica DOPO la conferenza ESRI (ci sarete?).

    Nel mese scorso il PCN ha modificato le specifiche WCS, passando dalla versione 1.0.0 alla 1.1.2.
    Inoltre, con l'occasione, ha pensato bene di impostare diversamente nomi e caratteristiche dei servizi.

    In poche parole il mio articolo è ormai "superato"...devo quindi aggiornarlo pesantemente, ma non ho tempo!!!

    Comunque: dopo alcune rapide prove sono riuscito a scaricare il DTM 20 utilizzando la seguente stringa:

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/dtm_20m.map&service=WCS&version=1.1.2&request=GetCoverage&Identifier=EL.DTM.20M&BoundingBox=45,9,45.1,9.1,urn:ogc:def:crs:EPSG::4326&format=image/tiff

    Al momento, l'unico browser che mi ha dato soddisfazione è stato FIREFOX, tutti gli altri invece falliscono...

    Premesso che la mia area di test si trova nei dintorni di PAVIA, per scaricare l'area di vostro interesse dovete modificare le coordinate geografiche, tenendo conto che sono espresse in latitudine/longitudine nel sistema WGS84.
    Attenzione all'ordine: prima la latitudine e poi la longitudine!

    Vi anticipo che hanno impostato un "blocco" sul servizio, impedendo di scaricare immagini superiori a 2048x2048 pixel.
    In coordinate geografiche significa che NON dovete superare un'area di 0,4 decimal degree.

    Caricando le immagini in ArcMap, vi accorgerete poi che la cella del DTM NON è quadrata. La causa - appunto - sta nel sistema di coordinate geografico...

    Mi sembra tutto.
    Fate le vostre prove e DATEMI UN RISCONTRO.

    Settimana prossima sarò a Roma in conferenza, spero quindi di poter incontrare voi e gli altri utenti del blog all'appuntamento "Il salotto dei blogger" - mercoledì 18, ore 16.30 sala B.
    Se lo riterrete opportuno, potremo approfondire - in diretta - anche questo argomento...

    In alternativa mi trovate allo stand della nostra azienda (Studio A&T srl).

    Un caro saluto.
    Paolo

    RispondiElimina
  61. Grazie Paolo,
    avevo anche io lo stesso problema di Paola e Michela; ho usato la nuova stringa che hai indicato e sono riuscito a scaricare.

    Un saluto
    Francesco

    RispondiElimina
  62. Grande Francesco, finalmente qualcuno che fornisce un riscontro!
    Se aspettavo Paola e Michela...

    Infatti - salvo rare eccezioni - quasi nessuno "valida" le mie risposte.
    Personalmente sono abbastanza certo di quello che scrivo, ma ritengo molto importante - oltre che utile - anche un vostro "ritorno".

    Meglio ancora se arricchito da qualche informazione che completi il mio intervento.

    ...in compenso vedo che appari come "anonimo"!
    Immagino quindi che non ti sia ancora iscritto al blog... cosa aspetti?!?!

    Buon GIS!

    RispondiElimina
  63. Ciao Paolo e grazie,
    utilizzando la nuova stringa, indicata nell'aggiornamento del 13 aprile 2012, ho scaricato il geotiff, sia con FIREFOX che con CHROME (SAFARI mi va in crash) ma non riesco ad aprirlo con Photoshop, Fireworks, QGIS, ecc., cosa che invece potevo fare col geotiff scaricato con la vecchia stringa. In sostanza sembra che il file risulti corrotto, danneggiato e quindi non apribile. Tenendo conto che lavoro in ambiente Apple, non capisco cosa possa essere cambiato rispetto alla vecchia procedura e mi chiedo se lo stesso problema è rilevato da altri utenti.
    Un saluto,
    Eros

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...purtroppo, per quanto mi riguarda, NON ho modo di testare in ambiente Apple.
      Ti confermo però che, oltre che con ArcMap, le immagini si aprono anche con i vari software di Windows (Paint, Visualizzatore Foto, ecc...) anche se, per visualizzarli correttamente, occorre impostare correttamente gli istogrammi min-max.
      Ciao

      Elimina
  64. Buongiorno Paolo, ho perso la mia oretta per aggiornare la stringa del download del dem a 20m, grazie come al solito per gli aggiornamenti. Tanto per... ci ho messo 15 minuti a capire che invertivo lat e lon e atri 15 per capire che l'estensione .tiff ha una f di troppo.

    buon lavoro

    RispondiElimina
  65. Dimenticavo la coda, magari fai un copia ed incolla per gli altri.
    Mi confermi che avendo cambiato il SR in coordinate geografiche con datum wgs84, l'EPSG da indicare è sempre 4326?

    aribuonlavoro

    RispondiElimina
  66. Ottimo davvero!
    Ci ho messo un'oretta per far funzionare il link, cercando di fare una composizione delle indicazioni (datate) con i link più recenti dei commenti e funziona alla perfezione!
    Ho creato quattro quadranti per un'area di mio interesse (comunità Vallagarina in Trentino) e con l'EPSG 4326 ho fatto quattro quadranti.

    Ve ne riporto uno, che non si sa mai che siano utili ad altri utenti per zone vicine (con la giusta correzione dei boundaries)
    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/dtm_20m.map&service=WCS&version=1.1.2&request=GetCoverage&Identifier=EL.DTM.20M&BoundingBox=45.65,10.8,45.85,11.05,urn:ogc:def:crs:EPSG::4326&format=image/tiff

    Grazie!

    RispondiElimina
  67. grazie mille Paolo, sono riuscito a scaricare una zona della sardegna che mi interessava.
    Ho potuto notare che il modello risulta 20m spostato a sud, la grandezza di una cella... capita anche a voi? o è un problema di riproiezioni del programma da me usato?

    RispondiElimina
  68. > In coordinate geografiche significa che NON dovete superare un'area di 0,4 decimal degree

    **************

    Settando un'apertura di maglia pari a 0.448, mi viene un raster di 2047x2047, quindi perfetto.
    A titolo di esercizio, ho caricato in Autocad Map la shape regionale del sito Istat, ne ho inquadrato la Sardegna con una maglia 6x4, e pazientemente mi sono estratto le 48 coordinate dei singoli quadranti - vedi http://novara.orangespace.pl/esri/wcs/maglia0448.gif
    Infine con Qgis, ho fatto il merge dei 24 Dem risultanti, con riproiezione al volo in sistema UTM84, ed ecco il risultato, senza parole:
    http://novara.orangespace.pl/esri/wcs/sardegna_utm_merged.gif

    RispondiElimina
  69. A me non funziona usando la stringa di prova mi scarica un file .exe ma anche riniminandolo non ottengo nessun dato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Platt
      Personalmente mi funziona solo usando Seamonkey come browser: è una variante "portable" di Firefox, fidati.

      @ Paolo
      Mi chiedo come trasformare in mesh vettoriale il Dem scaricato via WCS.
      Con un raster 2047x2047, mi viene fuori un listato XYZ di esattamente 4.190.209 righe (2047 al quadrato), ovvero una nuvola di punti vettoriali che il mio XP con 4 GB Ram si rifiuta di processare, indipendentemente dal software usato...

      Elimina
    2. Ciao a tutti,
      ad oggi ribadisco quanto riportato nel mio commento del 12 aprile 2012 (vedi anche "richiamo" ad inizio articolo"):
      "Al momento, l'unico browser che mi ha dato soddisfazione è stato FIREFOX, tutti gli altri invece falliscono..."

      A differenza di Antonio, io mi riferisco a FIREFOX "classico", aggiornato proprio poco fa alla versione 14.0.1.
      Resta comunque inteso che il download funzionava anche con le versioni precedenti.

      In merito alla richiesta di Antonio, che dire? Potrebbero esserci varie alternative e sicuramente già le conosci: frazionare il listato in più parti e procedere poi alla fusione dei vari risultati, migrare il sistema operativo a SEVEN ed aumentare così la RAM di sistema, avviare una macchina virtuale - intendo "bella pompata" - su AMAZON o su provider simili (magari da accendere solo in caso di necessità), ecc...

      Buon lavoro!

      Elimina
    3. Oppure ancora generare le isoipse direttamente dal listato .ASC, però sarebbe più elegante crearsi una mesh di quadrangoli, uno per ogni maglia 20x20 metri.
      Provo a decimare la nuvola con Meshlab, e riferisco in caso di successo.
      Quanto all'upgrade HW, sono uno statale, quindi non se parla...

      Elimina
  70. Buonasera sono uno studente ho provato per prova ha scaricare uno qualunque degli ultimi link aggiornati. Ho scaricato correttamente il file exe e cambiato l'estensione da .exe a .tif ma caricandolo nel GIS tramite il comando ADD DATA mi esce il seguente errore: invalid raster dataset. Sbaglio qualcosa?

    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi può dirlo?
      ...ma se posti anche la stringa di richiesta (magari NON da "anonimo") posso verificare.
      Ciao

      Elimina
  71. Ciao a tutti, è stato pubblicato un mio programmino che crea le stringhe per il download dei dati DEM dal portale.
    Lo potete scaricare da
    http://www.trainsimhobby.net/infusions/pro_download_panel/download.php?did=1340

    roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non male, Roberto, pero' sarebbe perfetto se mettessi un controllo sull'ampiezza della maglia: attualmente il tuo bottone "Crea URL" genera comunque la stringa, anche nel caso d'aver scelto punti distanti piu' dei 40 km (ed infatti Firefox non scarica il raster).
      In teoria basterebbe il .KML dello spigolo di sud-ovest, a cui aggiungere automaticamente i 0.448x0.448 gradi di quello di nord-est, per ottenere un dem da 2047x2047 pixel...

      Elimina
    2. L'idea potrebbe essere interessante la terro' in considerazione. Grazie

      roberto

      Elimina
  72. Ciao a tutti e ciao Paolo, mi chaimo Sergio,
    seguo da tempo questo blog ma non mi sono mai iscritto ne ho mai postato nulla.....sarebbe quasi ora....anche perchè ho bisogno di aiuto.
    Mi trovo a dover scaricare il dtm di una zona del parco del matese, confine campania molise. fino ad ora avevo utilizzato la procedura del servizio wcs versione 1.0.0, riuscivo anche a scaricare aree piu grandi di 40 km se non sbaglio. Ora invece non funziona un gran che, il file lo scarica, lo converto ma non lo visualizza, come se fosse corrotto....come mai?? si conosce questo problema?io uso explorer o chrome
    Vi posto la stringa di seguitose puo servire, forse c'è un errore non so...

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/dtm_20m.map&service=WCS&version=1.1.2&request=GetCoverage&Identifier=EL.DTM.20M&BoundingBox=41.24,14.04,41.51,14.40,urn:ogc:def:crs:EPSG::4326&format=image/tiff

    RispondiElimina
  73. Ciao a tutti e felice di conoscervi,
    a me funziona la procedura e riesco a scaricare il file, pero purtroppo una volta rinominato in .tif non si apre ne con arcgis ne con normale visualizzatore windows
    Vi posto la stringa, la zona è il parco del matese, caserta.
    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/dtm_20m.map&service=WCS&version=1.1.2&request=GetCoverage&Identifier=EL.DTM.20M&BoundingBox=41.27,14.07,41.51,14.38,urn:ogc:def:crs:EPSG::4326&format=image/tiff

    Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come evidenziato qui sotto da Antonio - oltre che nel mio articolo e in almeno altri 4/5 commenti qui sopra - la tua stringa funziona correttamente a patto di utilizzare Firefox.
      Ho appena provato e ti confermo che è così!

      Una volta scaricato il tif, ricordati però di calcolare le statistiche utilizzando l'omonimo comando di ArcGIS (operazione evidenziata anche nel mio articolo), stando attendo ad estendere il calcolo a tutte le colonne (1417) e righe (1097) del raster... ovvero a tutti i pixel della matrice.

      Facci sapere e vedi di ISCRIVERTI AL BLOG!!!!!!!!!!!!!!
      ...condizione necessaria per ricevere - intendo dal sottoscritto - ulteriore supporto.
      Ciao e buon lavoro.

      Elimina
    2. Ecco...sono sempre io, ora mi trovo di fronte al problema del calcolo delle statistiche.
      dopo aver prelevato il file con la metodologia su descritta, durante il calcolo delle statistiche, il tool mi chiede di inserire i "number of rows/columns to skip", cmq calcolandole in base alla grandezza dell'area estratta non mi ricava un file leggibile.
      é cosi che si calcolano o sbaglio qualcosa?

      PS: uso arcgis 10

      Elimina
    3. ...dovresti trovare tutte le risposte al seguente link: http://help.arcgis.com/en/arcgisdesktop/10.0/help/index.html#//0017000000m3000000
      Se così non fosse, ne riparliamo.

      Elimina
    4. Ti ringrazio molto per il tuo tempo Paolo, sei gentilissimo. In ogni caso continua a non andare, la procedura sembra funzionare ma il file rimane illeggibile.
      No so se vado fuori tema del blog ma........giusto per informazione: 2 o 3 mesi fa mi avvalevo di una procedura con qgis e gdal che funzionava molto bene, seguendo una guida su questo blog http://www.gfosservices.it/wcs-con-qgis-e-gdal/ , solo che ora non funziona più....ne sai qualcosa?

      Elimina
    5. ...sai che non capisco: quale "file" rimane illeggibile?

      Ho provato a riscaricare l'immagine e ti confermo che, con la mia licenza 10.1, le statistiche vengono generate senza alcun problema.
      Per la cronaca, ho agito da Catalog (Calculate Statistics) e senza impostare alcun parametro (quindi con skip=1 in entrambi i casi).

      Le ho anche esportate in formato XML (Properties > Statistics > Options > Export Statistics to XML) e si aprono/leggono tranquillamente.

      A questo punto ho il dubbio che ci sfugga qualcosa e la versione, a mio avviso, c'entra ben poco, visto che questa procedura esiste da sempre.

      In merito agli altri software, considera che io ho una sola fede...

      Elimina
    6. Risolto, sembra proprio che dal mio pc non scarica correttamente i file con nessuno dei browser suggerito qui, ho riprovato da un altro computer e scarica file funzionanti. Quindi....se a qualcuno la procedura non funziona provate con un altro rowser o un altro computer, talvolta possono avere problemi
      Grazie mille ;)

      Elimina
  74. Come detto in precedenza, devi scaricarlo con un browser della famiglia Firefox (io uso Seamonkey che e' portabile, e contiene anche un simpatico client email).
    Anche con Chrome funziona, ma richiede un post-processing la cui trattazione esula dagli scopi di questo nobile forum: ecco il tuo file renderizzato da Microdem.

    RispondiElimina
  75. Ciao Paolo,
    il tuo post è davvero davvero utile, ottimo lavoro!
    Io ho letto gli step da te suggeriti per il download di un raster ma ahimè non so cosa sbaglio o non ho capito ma non riesco ad ottenere nulla.

    Sono partita da questo servizio
    http://map.sitr.regione.sicilia.it/ArcGIS/services/DTM_2m/MapServer/WCSServer

    ho aggiunto i parametri da te suggeriti per ottenere il segente url
    http://map.sitr.regione.sicilia.it/ArcGIS/services/DTM_2m/MapServer/WCSServer&service=wcs&version=1.0.0&request=getcoverage&coverage=DTM_40M_f32&crs=EPSG:32632&bbox=2241075.69141,4045947.496934,2587763.98717,4260234.89446&width=1700&height=1200&format=geotiff
    ma ottengo sempre lo stesso risultato "Bad Request"

    Cosa sbaglio?
    A me servirebbe scaricare il dem ma non riesco nemmeno ad ottenere il tiff!!!
    Mi daresti il tuo risolutore consiglio?

    Grazie mille
    ed ancora tanti complimenti e tante grazie per il post.

    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...che fatica!

      Riporto qui sotto le due chiamate corrette, devi solo "aggiustare" l'area di interesse che, nel mio esempio, corrisponde ad un'area di 1Kmq poco a nord del comune di Piana degli Albanesi.

      Aggiungo che, stranamente, le chiamate funzionano sia in Firefox che in Explorer.
      Quest'ultimo (versione 9) riconosce ed attribuisce correttamente il formato Tiff ai dati... incredibile!!!

      DTM 40 metri:
      http://map.sitr.regione.sicilia.it/ArcGIS/services/DTM_40M/MapServer/WCSServer?&request=GetCoverage&service=wcs&version=1.0.0&coverage=DTM_40M_1&crs=EPSG:3004&bbox=2370000,4210000,2371000,4211000&width=25&height=25&format=geotiff

      DTM 2 metri:
      http://map.sitr.regione.sicilia.it/ArcGIS/services/DTM_2m/MapServer/WCSServer?&request=GetCoverage&service=wcs&version=1.0.0&coverage=DTM_2M_1&crs=EPSG:3004&bbox=2370000,4210000,2371000,4211000&width=500&height=500&format=geotiff

      Le tue difficoltà erano dovute ad un concorso di colpa.

      Per quanto ti riguarda, oltre ad un mero errore di distrazione (chiamavi il DTM 2m ma chiedevi la coverage 40m), sbagliavi il sistema di coordinate (il codice 32632 identifica, infatti, il sistema UTM WGS84 32N mentre, come ben specificato nel metadato, il servizio è esposto in Gauss Boaga - aggiungo io fuso est - che corrisponde al codice EPSG 3004) e le dimensioni della matrice (con riferimento al mio esempio, 1Kmq è composto da 25x25 pixel di 40x40 metri ciascuno, ovvero 500x500 pixel di 2x2 metri).

      I tecnici del geoportale, invece, agivano in modo "diabolico", attribuendo alla coverage un nome leggermente diverso rispetto al servizio: DTM_40M_1 e DTM_2M_1.
      Fortuna che mi è scappato l'occhio sulla parte finale delle capabilities, intuendo così dove poteva annidarsi l'errore di "invalid parameter" che si crea non utilizzando questi nomi.

      Visto che il blog è letto anche da molti utenti siciliani, suggerirei ai tecnici del geoportale di evidenziare una chiamata di esempio (esattamente come le mie) che possa chiarire a tutti come effettuare un download diretto dei dati: non esiste cosa più semplice e diretta!

      Spero anzi che questo consiglio venga presto accolto da tutti i geoportali...

      Tutto chiaro Giulia?
      Attendo un risconto... mi raccomando!

      PS: ...quando mi farete santo???

      Elimina
    2. Grazie grazie
      ...e ancora grazie! In effetti una bella aureola te la meriteresti!

      Posso approfittare ancora di te?
      Se volessi come formato un file.DEM come potrei fare?

      Elimina
    3. ...è un formato di cui so ben poco e quindi non posso esserti di grande aiuto.
      Leggo però ( http://en.wikipedia.org/wiki/USGS_DEM ) che è molto diffuso e questo lascia ben sperare.

      Sulla guida di ArcGIS 10.1 viene indicato solo come "read only" ( http://resources.arcgis.com/en/help/main/10.1/index.html#//009t0000000q000000 ) e, infatti, esiste il tool "dem to raster" ( http://resources.arcgis.com/en/help/main/10.1/index.html#//00120000002t000000 ), ma non viceversa.
      Quindi, a meno di qualche "giro strano", vedo difficile una conversione in ambiente ArcGIS...

      Esiste sicuramente la possibilità di convertire un raster in questo formato utilizzando altre strade e, in effetti, ho constatato sul web che esistono diverse discussioni che ti possono aiutare, ad esempio la seguente:
      http://forums.arcgis.com/threads/47903-How-to-convert-a-raster-file-in-a-USGS-DEM-%28*.dem%29-file

      Fossi in te focalizzerei le ricerche, almeno in prima battuta, proprio su http://support.esri.com/en/

      Se trovi qualcosa di interessante (oltre che "funzionante"), NON dimenticarti di postare qui la tua soluzione, in modo che altri possano giovare della tua esperienza.

      Buona ricerca!

      Elimina
    4. Giulia, mi son permesso di convertirti il layer WCS in formato .DEM sempre col mitico Microdem, previo conversione dal nativo Gauss-Boaga a UTM84_33N...

      Elimina
    5. ...GRANDISSIMO!!!
      Questo è lo spirito giusto del blog!

      Ora vediamo se Giulia apprezza e "certifica" tutto il processo.


      PS: ma come fai ad inserire qui i link esterni???

      Elimina
  76. Bravo Paolo :)
    Sempre a proposito di raster online scaricabili in locale, segnalo questo strepitoso programmino in Java, che consente di salvarsi foto satellitari georeferenziate dalle fonti Google-Yahoo-Virtual Earth.

    RispondiElimina
  77. Aggiungendo la mia esperienza ai commenti, faccio notare che, se volete usare coordinate del tipo UTM WGS84 33N (il mio caso, urn:ogc:def:crs:EPSG::32633, notare il doppio 'due punti')nell'ultima versione del link, dovete stare attenti ad inserire prima le coordinate x e poi le y.(cfr. documentazione MapServer: http://download2.osgeo.org/mapserver/docs/msdocs/build/html/ogc/wcs_server.html)

    Inoltre bisogna aggiungere i parametri width e height, calcolandoli come rapporto tra la differenza delle coordinate lungo x ed y (rispettivamente per width e height) e la risoluzione del dato (20 m) fino ad un massimo di 2048 (ca. 40 km).

    LINK TIPO:
    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?
    map=/ms_ogc/wcs/dtm_20m.map&service=WCS&version=1.1.2&request=GetCoverage&Identifier=EL.DTM.20M&BoundingBox=MinX,MinY,MaxX,MaxY,urn:ogc:def:crs:EPSG::32633&format=image/tiff&width=(MaxX-MinX)/20&height=(MaxY-MinY)/20


    Per quanto riguarda il discorso di Firefox, provando con Chrome effettivamente non funge. Il problema sembra essere che Chrome aggiunge dei metadati 'extra' prima e dopo il file tiff (la cosa si può vedere confrontando i due tiff con un hex editor). Volendo, togliendo questi dati, il file risulta funzionante...più facile usare Firefox comunque! :)

    RispondiElimina
  78. Andrea Giudiceandrea13 marzo 2013 19:56

    Aggiungo il mio piccolo contributo di test e sperimentazioni sull'uso dei servizi WCS del PCN/Geoportale Nazionale (prendendo sempre ad esempio il layer DTM con risoluzione 20 m/pixel):

    1) PaoloGIS (nel commento del 13/04/2012) e ggdm (09/02/2013) hanno indicato gli ottimi link tipo per il download di parti di coverage rispettivamente nel sistema di coordinate geografiche WGS84 e nel sistema di coordinate piane UTM/WGS84; utilizzando tali link tipo, che usano le specifiche del WCS versione 1.1.2, ho riscontrato due problemi:

    a) il file geotiff che si ottiene al termine del download, sia tramite un browser web (a differenza di quanto segnalato da altri, nel mio caso anche Firefox 19 si comporta come gli altri browser), sia tramite wget o curl, contiene 622 bytes iniziali e 10 bytes finali che devono essere eliminati con un editor esadecimale (o anche con editor di testo avanzati come Notepad++) affinché possa essere utilizzato da un qualsiasi software GIS;

    b) l'extent e la risoluzione del file geotiff risultante sono leggermente diversi da quelli richiesti al WCS: in particolare, la dimensione del pixel in metri è leggermente maggiore dei 20 metri impostati e l'extent mostra degli scostamenti di circa 10 metri nelle coordinate x e y dei vertici.

    2) Prendendo spunto dal link tipo indicato da ggdm, ho ricavato il seguente link tipo per il download di parti di coverage nel sistema di coordinate piane UTM33N/WGS84 utilizzando la versione 1.0.0 delle specifiche WCS:

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/dtm_20m.map&service=WCS&version=1.0.0&request=GetCoverage&coverage=EL.DTM.20M&crs=EPSG:32633&bbox=MinX,MinY,MaxX,MaxY&width=(MaxX-MinX)/20&height=(MaxY-MinY)/20&format=geotiff

    utilizzando questo link tipo, che sfrutta la versione 1.0.0 del server WCS, non si riscontrano i problemi di quello che sfrutta le versione 1.1.2: il file geotiff ottenuto è direttamente utilizzabile senza necessità di editazione, la dimensione dei pixel è esattamente di 20 m e l'extent è esattamente quello richiesto.

    [continua...]

    RispondiElimina
  79. Andrea Giudiceandrea13 marzo 2013 22:27

    3) Come indicato da PaoloGIS nell'articolo principale, ESRI ArcGIS (ArcMap / ArcCatalog), quantomeno nella versione 9.3.1 SP 2, non riesce ad utilizzare i WCS del PCN. Infatti, dopo aver aggiunto il servizio tramite ArcCatalog (pur selezionando la versione 1.0.0 perché la 1.1.2, di default, non è supportata da ArcGIS), la visualizzazione del relativo layer tramite l'applicazione ArcMap produce l'errore "A selected item could not be added to the map Failed to open raster dataset".
    Analizzando i pacchetti TCP / HTTP scambiati nella fase di aggiunta del layer in ArcMap sembrerebbe che il problema sia collegato ad una "brutta" implementazione del protocollo WCS nel server del PCN (Mapserver 6.0.1) e ad un'altrettanto "brutta" implementazione del protocollo WCS in ArcGIS (basata comunque su GDAL) che non riesce a gestire correttamente l'URL del servizio.
    In particolare, è causato dalla presenza, nell'URL del WCS, del parametro "map=" preceduto dal carattere "?" e terminante con il carattere "&"; ArcMap, per richiedere al server le caratteristiche del coverage e l'immagine da visualizzare, crea una query aggiungendo erroneamente, all'URL del WCS, un ulteriore punto interrogativo "?" prima di tutti gli altri parametri (l'URL generato è del tipo "...wcs/dtm_20m.map&?SERVICE=WCS&..." mentre dovrebbe essere tipo "...wcs/dtm_20m.map&SERVICE=WCS&..."). Il problema era già stato segnalato qualche tempo fa in un post alla mailing list degli utenti di Mapserver.

    Ho informato il PCN del problema, indicando tutti i dettagli del caso e suggerendo, per risolverlo, una migliore configurazione del server come proposto nel suddetto post e specificato nella documentazione di Mapserver; purtroppo sembra che il PCN non abbia intenzione, almeno per ora, di affrontare la faccenda e risolvere il problema.

    [continua...]

    RispondiElimina
  80. Andrea Giudiceandrea13 marzo 2013 22:29

    4) In attesa che il PCN decida di configurare meglio i propri server, ho escogitato un workaround che permette di utilizzare i servizi WCS del PCN in ArcMap: installare sul proprio PC un server proxy e configurarlo affinché corregga al volo le query malformate verso il server WCS del PCN, nonché impostare ArcMap per far passare il loro traffico da/verso Internet attraverso il server Proxy.

    Io ho utilizzato il server proxy Privoxy e l'ho configurato aggiungendo:

    - nel file user.filter le seguenti due righe:

    CLIENT-HEADER-FILTER: argis-wcs-pcn corregge le query di arcgis per usare i wcs del pcn
    s@&\?@&@g


    che creano una regola di sostituzione in notazione PERL;

    - nel file user.action le seguenti due righe:

    { +client-header-filter{argis-wcs-pcn} }
    wms.pcn.minambiente.it


    che attivano la precedente regola di sostituzione per il server del PCN.

    Per fare in modo che ArcMap utilizzi il server proxy per connettersi ad Internet, bisogna modificare (come specificato qui) le impostazioni di connessione di Internet Explorer da Pannello di controllo -> Opzioni Internet -> Connessioni -> Impostazioni LAN -> Server proxy, attivando l'opzione "Utilizza un server proxy..." e inserendo i valori 127.0.0.1 e 8118 rispettivamente nei campi Indirizzo e Porta.
    Usando Windows 7 (ma forse anche con altre versioni di Windows) ho verificato che tali impostazioni non sono efficaci a causa di un altro bug di ArcGIS (pare risolto nella versione 10.1): in questo caso è necessario invece impostare (Pannello di controllo -> Sistema -> Impostazioni avanzate -> Avanzate -> Varabili d'ambiente) una nuova variabile di sistema http_proxy con il valore 127.0.0.1:8118

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sono commosso!
      ...e fortuna che hai esordito con "Aggiungo il mio PICCOLO contributo...".
      Io lo definirei "GRANDE e OTTIMO contributo".

      Grazie a nome di tutti.
      Paolo

      Elimina
  81. Andrea Giudiceandrea10 aprile 2013 01:01

    Aggiornamento sull'uso dei servizi WCS del PCN con ArcGIS: finalmente i tecnici del Portale Cartografico Nazionale hanno accolto la mia (e probabilmente anche di altri) richiesta e hanno migliorato la configurazione dei server.

    Ora gli URL dei WCS non sono più del tipo http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/dtm_20m.map ma http://wms.pcn.minambiente.it/wcs/dtm_20m.

    Con questo tipo di URL ArcGIS non ha più problemi ad utilizzare direttamente i servizi WCS del PCN e non è quindi più necessario utilizzare il workaround.

    RispondiElimina
  82. Comunicazione di servizio: la versione 1.9.0-Master di Quantum Gis contiene un potente client WCS, ecco il Dem dell'Elba a 75 metri.
    Per inciso, nella stessa release è stato implementato il salvataggio in locale dei raster WMS sottoforma di "piastrelle" georeferenziate ("tiles").

    RispondiElimina
  83. Paolo,

    ho letto l'articolo al completo, essendo un utente alle prime armi ero un po' scoraggiato (inserimento codici vari...) poi alla fine smanettando un po' ho visto che adesso ci si può collegare direttanente al PCN tramite arcGIS. Girando per internet mi sono imbattuto in questo

    http://www.sinanet.isprambiente.it/it/sia-ispra/download-mais/dem20/view

    gratuito e liberamente fruibile (non so se ho capito male ma con il WMS non si possono scaricare gli oggetti visualizzati..)
    La mia domanda è quindi sulla qualità di questo DEM, che ha di differente da quello consultabile on line?

    Grazie
    Mirko

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirko, ho appena scaricato il dem dal sinanet, e ho fatto un paio (proprio 2 di numero) di verifiche con quello del PCN (che è scaricabile in locale, ma solo per estensioni limitate) e sono uguali, credo proprio che sia lo stesso file, comunque, se vuoi dare una controllata ti lascio il link al mio dropbox con il dem a 20 m di tutta italia scaricato da un previdente utente del forum di esridipendente quando ancora non c'erano limitazioni spaziali a qualche grado.
      ciao. https://www.dropbox.com/s/azcwodj0mrjhgue/dem20.rar
      Un saluto anche a Paolo.

      Elimina
  84. [martina tavino]

    ciao Paolo mi chiamo Martina sono una Geologa alle prese con Arcgis. Devo realizzare la carta delle pendenze di una zona della Campania e ho letto i vari passaggi per scaricare da pcn.ambiente il DTM. Tuttavia non riesco a farlo perchè una volta caricato in ArcCatalog tramite Gis Server e poi Add WCS Server non riesco ad aprirlo in ArcMap. Se invece provo a scaricare quello che tu hai indicato con la URL in ArcMap mi appare solo un rettangolo nero. Inoltre se provo, sempre in ArcCatalog, tramite Add ArcIMS Server quando vado a caricare la url di interesse (DTM a 20m) mi appare una finestra di dialogo riportante "the connection could not be made"! Come posso fare? Grazie Martina
    risposta
    "Ciao Martina, perdonami ma ti chiedo di inserire la tua richiesta in coda all'articolo del 14 aprile 2010, quello dedicato - appunto - ai servizi WCS. Ci confronteremo in quella sede e, già che ci sei, riporta anche la stringa di richiesta che ti produce il rettangolo nero. A dopo. Paolo"
    PaoloGIS

    Martina
    ciao paolo ho postato la richiesta dove mi hai chiesto e la stringa che mi da il rettangolo nero è quella che hai pubblicato tu sull'isola d'elba
    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/dtm_20m.map&service=WCS&version=1.1.2&request=GetCoverage&Identifier=EL.DTM.20M&BoundingBox=42.69,10.08,42.89,10.48,urn:ogc:def:crs:EPSG::4326&format=image/tiff
    io invece avrei bisogno del territorio della Campania e in effetti sto cercando di risalire al codice relativo alla mia area di interesse per poi indicarlo nella url ed ottenere il raster in formato tiff. mi sono un po'persa :/
    Grazie cmq della disponibilità
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Martina,
      in effetti ho verificato qualche "problemino", probabilmente dovuto a qualche modifica attuata dal PCN.

      In questo momento vado un po' di fretta e, per ora, mi limito a segnalarti la seguente stringa, che ti permetterà di scaricare una vasta zona (circa 40x20Km) nelle vicinanze di Napoli (si vedrà bene, a ovest, il Vesuvio):

      http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/dtm_20m.map&service=WCS&version=1.1.2&request=GetCoverage&Identifier=EL.DTM.20M&BoundingBox=40.7,14.3,40.88,14.74,urn:ogc:def:crs:EPSG::4326&format=image/tiff

      Nei prossimi giorni tornerò sull'argomento, in attesa, anche, di un tuo riscontro.
      L'unica raccomandazione è di non eccedere l'intervallo di coordinate che ho indicato nella stringa.
      Dalle prove che ho effettuato, infatti, mi sembra di capire che il PCN abbia abbassato le soglie per il download dati.

      Data l'estensione dell'area, comunque, potrai scaricarti l'intera zona di tuo interesse senza troppa fatica.
      Attendo riscontri.
      Paolo

      Elimina
    2. ...come promesso, ritorno sull'argomento per fornire qualche indicazione aggiuntiva.

      Nel dubbio di essere stato un pò troppo "ermetico", ribadisco che potrai scaricare l'intera area di tuo interesse ripetendo più volte la richiesta che ti ho indicato, con l'accortezza, ovviamente, di modificare le coordinate geografiche (quindi i "riquadri") senza mai eccedere l'intervallo massimo consentito.
      Dai miei test risultano scaricabili riquadri fino a circa 0,18 gradi decimali in latitudine e 0,44 in longitudine.

      Premesso che non ho effettuato alcuna verifica in tal senso, ritengo probabile che sul PCN sia disponibile qualche informazione in merito a questa impostazione. Non avendone il tempo, lascio a qualche lettore di buona volontà l'eventuale approfondimento, con l'invito, qualora la verifica produca i risultati attesi, di segnalarci dove trovare queste informazioni.

      Confermo, poi, che lanciando la richiesta indicata nel mio articolo (DTM dell'isola d'Elba), il risultato è un deludente riquadro nero, esattamente come nel tuo caso.
      Ho fatto alcuni test spostando il riquadro più ad est (Toscana "continentale") e più a nord (Lombardia), ma il risultato non cambia...
      Non posso dirlo con certezza, ma sembrerebbe che il servizio restituisca risultati solo sul fuso UTM 33, come se il servizio sul fuso UTM 32 avesse dei problemi.
      Anche in questo caso, però, mi affido a qualche lettore di buona volontà per effettuare ulteriori prove e, nel caso, segnalare il malfunzionamento al PCN, in modo che possano ripristinare la risorsa.

      In attesa di un tuo riscontro, resto a disposizione per eventuali precisazioni.
      Buon lavoro!

      Elimina
    3. Ciao Martina, se guardi appena sopra il tuo commento, ce n'è uno mio con un link (controllato, ancora funzionante) che però potrai usare SOLO DOPO aver capito come mettere insieme i dati per comporre una stringa che ti restituisca una porzione di DEM.

      Buon clip

      Elimina
    4. grazie lorenzo... provo a scaricare il tuo file ... scusa il ritardo ma la mia zona è stata colpita da una brutta alluvione lo scorso giovedì e sto cercando di riprendere il lavoro! ti aggiorno e spero di ritrovarti disponibile
      Saluti

      Elimina
  85. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...la stringa funziona e fra poco ti mando il tiff tramite posta elettronica.
      Cerchiamo di capire, quindi, perché a te restituisce solo un rettangolo nero.
      Che browser hai utilizzato?

      Per questioni di ordine, però, fra poco eliminerò questo tuo commento , in modo che tu possa accodarlo al precedente fraseggio.
      Devi rispondere, in pratica, a te stessa... mi raccomando!

      Elimina
  86. salve.

    Mi chiamo Lorenzo e sono uno studente di laurea magistrale in Geologia e Territorio.

    Mi scuso se dovessi postare nella sezione sbagliata, ma sono nuovo del forum, inoltre ho provato a cercare tramite la funzione cerca mo non ho trovato nulla che facesse al caso mio.

    Avrei bisogno di una informazione perchè ho un problema col software arcgis.
    Spiego brevemente la mia situazione: attualmente ho creato tramite una CTR in scala 1:5000 (georeferenziata dal docente) uno shapefile dove ho creato le curve di livello per interpolazione lineare dei punti.
    Adesso mi si chiede nel compito di creare una carta di superficie (sempre su base CTR) sfruttando le ortofoto prese da Google Earth.
    Io a questo punto ho creato un semplice screenshot con lo spezzone dell'ortofoto che mi interessa e l'ho convertito in formato .tif in modo da farlo leggere ad Arcgis.
    A questo punto lo voglio importare all'interno del file dove ho già dentro la mia CTR al 5000 e lo shape con le curve di livello, ma usando il comando "Add data" e caricando l'immagine .tif con l'ortofoto non vedo assolutamente nulla, mentre se uso lo stesso comando in un progetto nuovo l'mmagine mi viene caricata.
    Come posso fare per caricare l'immagine .tif nel progetto già iniziato? (mi serve lì, perchè poi dovrei creare altri shape sulla base di quell'ortofoto).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lorenzo,
      devi georeferenziare l'immagine utilizzando lo strumento ben descritto al seguente link:
      http://desktop.arcgis.com/en/arcmap/latest/manage-data/raster-and-images/georeferencing-toolbar-tools.htm
      Se leggi bene la guida, non dovresti incontrare problemi.
      Buon lavoro

      Elimina
    2. Grazie mille!

      Lorenzo

      Elimina
  87. Ciao,
    sto cercando di scaricare la Tif di una porzione a sud della Campania ai confini con la Basilicata.
    Ho provato a constatare se funzionasse il link di GeoMarty dello scorso ottobre:

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/dtm_20m.map&service=WCS&version=1.1.2&request=GetCoverage&Identifier=EL.DTM.20M&BoundingBox=40.7,14.3,40.88,14.74,urn:ogc:def:crs:EPSG::4326&format=image/tiff

    scarico un file tutto nero si vede solo la linea di costa (ma almeno funziona).

    A questo punto modifico solo i margini del box inserendo le coordinate che mi servono tenendo a mente di non inserire un box troppo grande come scritto in un post precedente (circa 0,18 gradi decimali in latitudine e 0,44 in longitudine):

    http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/wcs/dtm_20m.map&service=WCS&version=1.1.2&request=GetCoverage&Identifier=EL.DTM.20M&BoundingBox=40.2,15.7,40.3,16.1,urn:ogc:def:crs:EPSG::4326&format=image/tiff

    Mi dice che il link non produce alcun risultato (brosware firefox).

    Cosa sbaglio??

    Grazie in anticipo a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona,
      in realtà non sbagli nulla: ho provato il tuo link scaricando un tiff di circa 3Mb.
      Caricato in ArcMap, mostra una zona dell'appennino lucano.
      Anche io ho utilizzato Firefox, nella versione più recente.
      Mi sorge il dubbio, quindi, che tu abbia impostato qualche blocco (browser, antivirus, firewall, ecc...) che impedisce l'operazione.
      Non ti resta che approfondire, oppure, se ne hai la possibilità, provare su un altro PC.
      Facci sapere

      Elimina
    2. Ho cambiato pc (dal portatile sono passata al fisso)...
      Con firefox ecco cosa ottengo cliccando sul mio link:

      Il file XML specificato apparentemente non ha un foglio di stile associato. L’albero del documento è mostrato di seguito.
      msDrawRasterLayerLow(): Unable to access file. Corrupt, empty or missing file 'SDE:192.168.10.100,5151,cartoraster,sde,sde,cartoraster.sde.dtm_20m,raster' for layer 'EL.DTM.20M'. SE_connection_create: -10/Network I/O error

      Utilizzando Explorer:

      Nessun risultato trovato per http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?.....

      Con Chrome scarico un file mapserv.exe

      Purtroppo continuo a non capire dove sia l'intoppo...grazie ancora per la disponibilità!

      Elimina
    3. Perdonami Paolo: ho riprovato col portatile e funziona!
      al di la dell'esserci riuscita, non avendo fatto nulla di nuovo posso solo dedurre che il link funzioni a singhiozzo...Grazie ancora per la disponibilità, anche se è la prima volta che scrivo, leggo spessissimo il tuo blog ed è veramente prezioso per me!

      Elimina
  88. Buongiorno, avrei bisogno di scaricare il DTM 40 metri per una Comunità di Valle del Trentino che poi dovrò elaborare con QGis, posso chiedervi un aiuto?
    Grazie

    RispondiElimina

AREA FORUM (vedi anche post del 10/1/2014)

Post più letti nell'ultimo mese: